Il Pescara spazza via i dubbi e lo scetticismo ricominciando nel modo migliore il campionato. E' solo una partita, ma il buon inizio dei biancazzurri fa ben sperare. La differenza tra come avevamo lasciato il Delfino primo dello stop forzato e quello che abbiamo ritrovato contro la Juve Stabia è netta. C'è un abisso tra i due Pescara. Quello ammirato sabato fa ben sperare. Legrottaglie può finalmente lavorare con il gruppo al completo e questo potrebbe fare la differenza per il rush finale.

Sebastiani l'aveva sempre ripetuto che questa squadra poteva fare molto di più se al completo. Il match vinto contro la Juve Stabia gli da ragione. Il Pescara ha dominato, sofferto il giusto, ma soprattutto ha ritrovato giocatori importanti. Su tutti Pucciarelli, finalmente in gol dopo sei mesi. Arrivato nel mercato invernale, Pucciarelli si era subito fermato per infortunio. La fermata del campionato ha permesso al Pescara di recuperare il giocatore che già si è mostrato essere decisivo. Con Tumminello out, il miglior Pucciarelli è una preziosa risorsa per Legrottaglie.

Oltra a Pucciarelli, il mister biancazzurro può contare su un gruppo valido. Zappa è sempre più decisivo e probabilmente il miglior acquisto stagionale del Delfino. Memushaj è il leader della squadra, in più si aggiunge un Crecco come mai visto prima. Ha ricoperto tre ruoli ed ha trovato il gol. Una grande prestazione di un giocatore che sembra essere già in forma.

Ne abbiamo citati alcuni, ma tutti hanno dimostrato alla prima post Covid di poter dare il massimo per raggiungere l'obiettivo minimo, oltre a confermare quello che Sebastiani ha sempre detto: il Pescara al completo può lottare per obiettivi più ambiziosi. Non sappiamo se il Delfino riuscirà a lottare per i playoff, ma di certo il buon riavvio di stagione fa ben sperare. 

Sezione: Editoriale / Data: Dom 21 giugno 2020 alle 19:23
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print