Massimo Oddo non è in discussione, ma cosi non si può andare avanti. "Il Pescara non può continuare a perdere", ha dichiarato Sebastaini nel post partita. Ci si aspettava una prestazione diversa, nonostante la SPAL sia un avversario di categoria superiore, ma il Delfino non è riuscito a dare continuità alla bella vittoria ottenuta contro il Cittadella. 

Il Pescara è lento, prevedibile, commette i soliti errori di attenzione e davanti non colpisce. E' vero, dobbiamo tener conto anche delle assenze, proprio nel reparto avanzato. Asencio ha giocato pur non essendo al meglio e si è infortunato. Ma è nella manovra che il Pescara viene meno. Il Delfino gioca un calcio troppo lento e di facile lettura per gli avversari. La manovra non è fluida e non trova poi sbocchi in avanti.

In aggiunta, si continuano a commettere i soliti errori di attenzione. Manca la cattiveria negli interventi, i giocatori sono poco decisi quando intervengono proprio perchè manca l'agonismo che invece deve esserci. Una situazione che ormai è arrivata al limite. Serve una sterzata immediata. Sebastiani, per il momento conferma Oddo, ma di certo cosi non si può continuare. Il mercato potrà dare una mano al Pescara che ormai non ha più attaccanti, ma si può aspettare gennaio? Il rischio è che, ad inizio anno nuovo, il Pescara si trovi già spacciato. Vedremo, di certo cosi non si può continuare.

Sezione: Editoriale / Data: Dom 22 novembre 2020 alle 11:30
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print