Daniele Sebastiani ha commentato la sconfitta del Pescara contro il Pisa: "Dopo che avevamo raddrizzato la partita, loro hanno trovato il gol. Noi abbiamo rincorso in dieci riuscendo a pareggiarla, dovevamo stare un pò più attenti. Ci sono tanti giovani, ma a mio avviso siamo stati troppo presuntuosi. Dovevamo stare tranquilli e almeno portare a casa un punto. Una sconfitta da polli. Difficile dare un'altra definizione. La partita è stata molto equilibrata, non ho visto una grande supremazia da parte di una delle due squadre. Abbiamo preso il gol su una svista nostra, abbiamo pareggiato con un gran gol di Clemenza, poi a partita finita dovevamo stare tranquilli, distrarsi in questo modo fa male".

Sull'arbitraggio: "Anche a me non è piaciuta la gestione dei cartellini. La svista ci può stare, il fuorigioco di Vido è evidente, ma l'errore ci può stare. L'errore non dovevamo farlo noi, non l'arbitro".

La squadra fisicamente ha dimostrato di essere in palla: "Fisicamente stiamo bene, ma dobbiamo essere più attenti. Non possiamo prendere un secondo cartellino al limite dell'area loro con la leggerezza di Bettella. Già ammonito non serve fare fallo li. I due gol ce li siamo fatti noi da soli".

Questa sconfitta è lo specchio della stagione biancazzurra: "Si, poi ci si mettono anche che non c'era Balzano, Maniero non è al meglio. Speriamo di recuperare tutti e se manteniamo questa condizione possiamo dire la nostra".

Sezione: Primo Piano / Data: Sab 27 giugno 2020 alle 00:38
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print