Per la partita di domani saranno assenti i soliti infortunati: Balzano, Di Grazia, Brunori, Bettella, Fiorillo e Cocev.

Nella consueta conferenza stampa mister Zauri, ha analizzato la situazione del momento: ”Palmiero torna tra i convocati anche se è molto difficile che parta dall’inizio. La difesa a tre è una possibilità per domani, ma bisognerà sempre correre. Abbiamo giocatori bravi che ci permettono di adattarci con ogni schieramento. Bettella non sarà della gara, mentre Campagnaro rientra tra i convocati. Noi vogliamo giocare al calcio, gli interpreti sono gli stessi e l’importante è che arrivi la palla dall’altra parte. Maniero ha dei problemi fisici che si porta dietro. Se uno non gioca non è perché voglio farmi del male. Sarà importante l’interpretazione dei singoli quando avranno gli altri la palla. Il Frosinone si è messo a pedalare, ma anche prima del cambio ha raccolto meno rispetto a quanto fatto. Forse è un po’ bruttarello da vedere ma sono forti. Li ho visti giocare e sono quadrati. C’è molto lavoro sotto palla, se perdono il possesso si abbassano subito e compatti. Con Nesta ci siamo conosciuti in Nazionale, abbiamo un ottimo rapporto. Galeone è un mostro sacro, quello che dice va benissimo ma bisogna capire cosa intende quando dice che siamo indecifrabili. Anche io ero scontento dopo il pareggio con il Venezia, quindi capisco il Presidente. Ma purtroppo il calcio è così, noi abbiamo tanti problemi oggettivi ma non se ne parla. Due crociati in un mese non l’ho mai visto. Una mano rotta, e poi anche l’attenzione non c’è sempre. Noi non siamo il Benevento che due giocatori top per ruolo e abbiamo la classifica che meritiamo.”

A dirigere l’incontro sarà Marco Serra della sezione di Torino, a coadiuvarlo gli assistenti Luigi Lanotte di Barletta e Giuseppe Macaddino di Pesaro. Quarto uomo Luca Massimi di Termoli.

Sezione: Primo Piano / Data: Ven 13 dicembre 2019 alle 15:35
Autore: Rita Consorte
Vedi letture
Print