Una delle cause del nuovo passo indietro del Pescara, è sicuramente la ristrettezza della rosa, dovuta ai tanti infortuni e alle scelte infelici del mercato invernale. Come sempre, l’assenza di Palmiero è un handicap tremendo per la qualità del gioco. Anche quando non brilla, il regista napoletano è un riferimento per i compagni, l’unico che gioca quasi esclusivamente in verticale. Un suo sostituto in rosa non c’è. Legrottaglie si è giocato il jolly ripescando Bruno (non giocava dal 1’ dalla prima giornata di andata a Salerno), ma la mossa non ha pagato. Anche nella ripresa, cambiando il 37enne campano, le cose non hanno funzionato.

Sezione: News / Data: Mar 11 febbraio 2020 alle 10:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print