Tornando alla sua partita da avversario nella sua città, l’ultima volta era accaduto due anni fa con il Palermo: “Sì, fu un bel pareggio, 2 a 2, andammo in svantaggio, poi rimontammo. Credo che sarà una bella partita anche quella di sabato prossimo, perché Pescara e Venezia sono due squadre che vogliono giocare al calcio. Con due allenatori che danno questa impronta, le partite sono sempre piacevoli. Credo sia la novità di questa serie B: c’è una new generation di allenatori che cerca di proporre sempre la sua idea di calcio. L’equilibrio attuale in classifica è dovuto anche a questo: un’organizzazione generale delle squadre che fa sopperire ai gap tecnici”.

Sezione: News / Data: Mer 04 dicembre 2019 alle 11:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print