«Non è né un fallimento né una sconfitta per la società. Anzi. Il Pescara finora ha fatto il suo campionato, seppur altalenante, essendo a pochi punti dai play-off e con un margine di tre punti dai play-out. Se la società ha delle colpe, sicuramente una è quella di aver messo troppi giocatori a disposizione del tecnico, e questo può aver creato qualche momento di tensione. In B ci sono squadre che hanno speso quattro volte il Pescara e che sono dietro di noi, cosa dovrebbe fare? Noi siamo in linea con i nostri obiettivi: fare un campionato dignitoso e cercare di entrare nella griglia play-off». Il presidente Sebastiani a caldo subito dopo aver ricevuto nei suoi uffici Luciano Zauri per ratificare le sue dimissioni.

Sezione: News / Data: Mar 21 gennaio 2020 alle 13:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print