Nel Delfino con Pinna c’era anche un certo Marco Verratti, allora nemmeno maggiorenne: “Quando lo trovavo sul lettino del fisioterapista D’Arcangelo, a fine allenamento, gli dicevo: “Ma che fai lì? Hai diciassette anni, alzati sennò ti spacco!” E giù botte, per lui e per Claudio. Alla vigilia di una partita importantissima che avremmo dovuto giocare in notturna, durante la rifinitura chiamò Di Francesco e disse: “Mister, mi fa male lu polpacc. Io mi avvicinai e chiesi: “Che hai Marco?”. E lui: “Hai presente quando ti fa male la pancia? Eh, la stessa sensazione, ma al polpaccio”. Gli rifilai un cazzottone sulla schiena e lo rimandai in campo…”.

Sezione: News / Data: Sab 16 novembre 2019 alle 18:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print