Inutile attendere le dimissioni del 44enne campione del mondo. Anche ieri, dopo la partita, Oddo in sala stampa ha ribadito: Non mi dimetto. Tre parole scandite con grande fierezza. D'altronde, non può essere colpa del tecnico se la difesa non è all'altezza della categoria e se si gioca da due mesi senza un centravanti. "Non ho incontrato nessuno della società a fine partita" - ha proseguito l'allenatore - . "Non mi dimetto perché le mie convinzioni rimangono sempre le stesse. Rischiamo sempre di essere condizionati dal risultato nei giudizi. Abbiamo fatto sei palle gol limpide davanti al portiere, abbiamo preso gol su un fallo laterale e queste cose le paghi. Abbiamo preso due gol stupidi, come sempre. Commettiamo degli errori inspiegabili. Bisogna stare più sul pezzo e concentrati".

Sezione: News / Data: Dom 29 novembre 2020 alle 16:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print