Due punti in tre gare e un passo indietro sul piano del gioco rispetto alla gara di Perugia in cui i biancazzurri, pur perdendo, non avevano demeritato. Con il Venezia il rammarico è solo per il gol del pari subito al novantesimo, così come era accaduto nel match casalingo con al Cremonese. Ma a far storcere il naso ai tifosi, e a far arrabbiare il presidente Daniele Sebastiani, è stata la prova complessivamente mediocre di Memushaj e compagni. Il 2-2 finale ha fatto però perdere un po’ del suo proverbiale self contro al patron abruzzese che non le ha mandate a dire alla squadra.

Sezione: News / Data: Mar 10 dicembre 2019 alle 15:00 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print