Ancora in stand by la questione attaccante. Sfumato Tutino, si restringe la cerchia dei papabili per la maglia numero 9 del Pescara. Su Dionisi la situazione è ormai nota: il Frosinone chiede 250mila euro per liberarlo, mentre il giocatore avrebbe un ingaggio di 450mila euro da spalmare su un biennale con i biancazzurri e avrebbe già trovato l'accordo con la società per trasferirsi in Abruzzo. Ceravolo sta riflettendo sull'opportunità o meno di lasciare la Cremonese. C'è anche lo svincolato Armenteros, gigante svedese di origini cubane, che piace all'area tecnica pescarese, ma ha caratteristiche praticamente identiche al colombiano Ceter. Il preferito al momento sarebbe lo spagnolo Asencio, del Genoa, che però è in ritiro con i rossoblu e potrebbe avere una chance, almeno fino a gennaio, di giocarsi le sue carte con Maran in serie A. Su di lui c'è anche un forte pressing del Lecce.

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Ven 18 settembre 2020 alle 14:00
Autore: Andrea Coppini
Vedi letture
Print