Spietato e affascinante come una punta di diamante che incide il vetro. Una metafora non a caso iper-utilizzata nel mondo del calcio, serve per esaltare quegli attaccanti che quando “puntano” ti spezzano in due senza quasi senza fartene accorgere. E’ il caso di Cristian Galano, che con la maglia del Pescara sta riscoprendo l’istinto del killer. Finora quattro gol in sette partite (già una buona media), ma soprattutto reti decisive nei finali di gara di Cosenza e Ascoli che hanno un peso specifico altissimo.

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Ven 11 ottobre 2019 alle 09:00 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print