Il confronto di ieri al Poggio tra Sebastiani, Repetto, Bocchetti, Oddo e la squadra è un chiaro segnale: cosi non si può andare avanti. Il Pescara è ultimo in classifica con un misero punto conquistato. Troppo poco per una squadra che, ad inizio stagione, puntava si a salvarsi ma senza patemi. La situazione però sembra essere peggio di quella dello scorso anno. 

Ecco perchè il Pescara vuole subito riprendersi. Nessun ultimatum, fiducia ad Oddo ma è chiaro che il prossimo match con il Lecce sarà decisivo per il tecnico biancazzurro. Un altro risultato negativo potrebbe costare caro all'allenatore che però ha incassato la fiducia di Sebastiani dopo la sconfitta contro il Frosinone.

La situazione non è delle migliori. La squadra non segue il tecnico, il clima è rovente con giocatori e allenatore che discutono animatamente (l'esempio di Galano-Oddo con il Frosinone), mancano calciatori di categoria soprattutto in attacco. Insomma, il Pescara sta vivendo un momento terribile, figlio anche di un mercato sprovveduto. Mancano le alternative ai titolari, in particoalare nel reparto avanzato. Pescara ora tra gli svincolarsi significherebbe andare a tappare quei solchi derivanti proprio da un mercato sbagliato. Poi chi arriverebbe? Giocatori di qualità sicuramente, ma fuori condizione. Al Pescara servono invece giocatori pronti nell'immediato, per rimediare ad un avvio di campionato disastroso che potrebbe lasciare il segno in modo indelebile e in negativo.

Sezione: Primo Piano / Data: Lun 26 ottobre 2020 alle 08:23
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print