Venerdì sera il Pescara affronterà allo Zini di Cremona, una delle città lombarde più colpite dal Covid-19 assieme a Bergamo e Milano, la Cremonese di Bisoli, che sarà squalificato e dunque non sarà presente in panchina ma bensì in tribuna. Il match dello Zini sarà una delle partite fondamentali per la corsa salvezza, il Pescara ha un vantaggio di 5 punti proprio sui grigiorossi e l'obiettivo sarà dare continuità e, magari con una vittoria, al pareggio conquistato in casa contro l'Empoli. Legrottaglie potrà contare su Bettella e Masciangelo, rientrati dopo aver scontato le squalifiche. Il tecnico biancazzurro potrebbe cambiare nuovamente modulo, con un 4-3-3 oppure 4-4-2 con Fiorillo tra i pali, Bettella, Scognamiglio, Masciangelo e Balzano in difesa, a centrocampo Palmiero, Memushaj, Zappa e Busellatto, mentre in attacco ad affiancare Galano ci sarà concorrenza tra Pucciarelli, Maniero, che ha giocato dal primo minuto contro i toscani andando a segno su rigore, e anche Valeri Bojinov, che fino ad  ora non ha mai giocato dall'inizio ma è subentrato a gara in corso a La Spezia, Benevento ed Empoli. Anche la Cremonese vorrà dare continuità al rocambolesco pareggio per 3-3 dell'Arechi di Salerno, Bisoli dovrà fare a meno di Arini causa squalifica. L'ex tecnico del Cesena potrebbe riconfermare il 3-5-2 con Ravaglia in porta, Bianchetti, Terranva e Ravanelli in difesa, a centrocampo spazio a Castagnetti, Mogos, l'ex Valzania, Zortea e Gustafson mentre in attacco la coppia potrebbe essere Ciofani-Celar, con quest'ultimo andato a segno ben 2 volte contro la Salernitana per il momentaneo 2-0. Per entrambe le squadre questo match sarà fondamentale ai fini della salvezza ed il Pescara dovrà fare di tutti per allontanarsi dalle zone calde della classifica, non per raggiungere i play-off ma una salvezza dopo una stagione travagliatissima. 

Sezione: Primo Piano / Data: Mar 30 giugno 2020 alle 20:02
Autore: Riccardo Camplone
Vedi letture
Print