Due rinforzi basterebbero per partire in campionato senza troppe ansie. Ne è convinto il presidente Sebastiani, presente sabato a Pineto per il triangolare con la squadra di casa e la Vastese: "C'è l'accordo con l'Atalanta per Bellanova e Capone. Per Jaroszynski è fatta, lui può giocare anche da centrale, quindi ci basterebbe prenderne solo un altro per essere al completo. Drudi non è sul mercato pur avendo molte richieste".
Capitolo attacco: "Questa settimana dovremo essere bravi a portare qui il nuovo attaccante. Esposito non è in uscita dall'Inter: se lo fosse sarebbe interessante per noi. Se si mettono in fila alcune situazioni faremo l'operazione prima del debutto in campionato, altrimenti i tempi saranno più lunghi".
Su Dionisi Sebastiani spiega: "Il giocatore è forte ma ha un'età avanzata: l'affare deve essere valutato nel suo complesso. Repetto ha parlato col suo agente, ma un conto è accollarsi solo l'ingaggio, un altro è dover pagare anche il cartellino, una spesa che un club non riuscirebbe più a recuperare".
Il colpo in difesa è Tuia: "Il Benevento ci ha promesso di mandarlo qui ma loro devono comprare un altro difensore. Se non ci riuscissero, potrebbero tenersi Tuia. Pirola lo avevo chiesto lo scorso gennaio a Milano in una cena con Antonio Conte, ma lui mi disse che non lo avrebbero ceduto".   

Sezione: News / Data: Lun 21 settembre 2020 alle 10:30 / Fonte: Il Messaggero
Autore: Andrea Coppini
Vedi letture
Print