Il problema del Pescara, sta sempre nella qualità. Senza Palmiero squalificato, Kastanos in campo solo pochi minuti, e soprattutto senza la fantasia e i colpi che Machin poteva inventare, la squadra non ha prodotto nulla in fase offensiva. Neppure quando a metà ripresa è entrato in campo il baby Bocic. Che sicuramente ha buoni numeri, ma era e resta un ragazzino, che non può caricarsi addosso la responsabilità di far fare il salto di qualità a una squadra intera. E siccome anche l’attacco è quello che è, bisognerà trovare qualche soluzione.

Sezione: News / Data: Mar 11 febbraio 2020 alle 18:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print