Filippo Melegoni ha parlato del coronavirus che sta flagellando la sua zona: “Sono di Alzano, l’epicentro dell’emergenza. All’inizio non dico di averla presa sottogamba, questa emergenza, ma non la reputavo così pesante. Con il passare dei giorni, invece, diventa sempre più grave. I miei genitorimi parlano di ambulanze che passano ogni dieci minuti, di ospedali pieni. C’è il rischio che, se qualcuno si faccia male, non ci sia posto nell’ospedale della città. Ora stanno per terminare la realizzazione di un nuovo nosocomio per ampliare i posti di terapia intensiva. Ma la situazione è pesante. Sento la mia famiglia tutti giorni, ci ricordiamo a vicenda che bisogna stare molto attenti. Lì anche andare al supermercato è molto rischioso. Non poter stare con loro è davvero brutto”.

Sezione: News / Data: Dom 29 marzo 2020 alle 17:30
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print