La strategia di Chiacchio, legale del Trapani, è quella di chiedere l’annullamento della penalizzazione o, in seconda battuta, la riduzione da 2 a 1 dei punti di penalizzazione, in modo da permettere alla squadra di Castori di disputare i play-out al posto del Pescara: “Le ragioni del Trapani sono state già parzialmente accolte nella sentenza di primo grado (arrivò un punto di penalizzazione, ndc), per questo siamo ottimisti e affatto scettici sull’esito del ricorso. La società ritiene che il ritardo sia stato causato da un evento eccezionale e come tale debba essere valutata dagli organi di giustizia preposti, ribadendo la massima stima e fiducia nell’operato dell’organo di giustizia adito. Noi puntiamo al riconoscimento delle cause di forza maggiore e all’annullamento della sanzione anche perché si parla di una parte dei pagamenti di febbraio effettuati con leggero ritardo. In subordine si chiede il riconoscimento delle attenuanti con la riduzione a un solo punto della penalizzazione inflitta”, le parole dell’avvocato a Pianetaserieb.

Sezione: Avversario / Data: Mer 05 agosto 2020 alle 10:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print