Roberto Breda ha commentato in conferenza stampa la sconfitta contro la Cremonese: "Non era una partita facile o che per forza di cose dovevi fare l'arrembaggio. Dovevamo fare una partita equilibrata. Nel primo tempo abbiamo creato situazioni interessanti su palle inattive, ma abbiamo cercato poco delle situazioni che avevamo provato, come su certi tipi di ripartenze. Per loro era la prima volta con il nuovo tecnico, certe cose le puoi immaginare. Ma dobbiamo lavorare sul nostro miglioramento in tutte e due le fasi. Non mi interessa chi manca e chi non c'è. Lungi da me e dal gruppo trovare alibi. Abbiamo fatto una partita non bella, ma ce la siamo complicata".

Sul mercato: "Domani arriva Sorensen che in Serie A ha giocato con diverse squadre. E' un giocatore che ha dei valori, bisogna vedere come arriva se è abile o no. Sulle qualità del giocatore non ci sono dubbi. Sulle altre situazioni di mercato ne stiamo parlando. Machin ha fatto vedere che qualità ha, ma il mercato non dipende solo da noi ma anche da altre circostanze e situazioni che si devono incastrare. Interessa poco, ma vedo che la società ci sta lavorando, è una delle poche società che lo fa. Io devo pensare alla squadra, a resettare questa partita che poteva consentirci di fare un passo in avanti. Usiamo questa partita per non fare più errori".

Manca un centrocampista di interdizione: "Omeonga e Busellato sono giocatori di interdizione. Alla fine non ci manca qualcosa, dobbiamo essere bravi nell'interpretazione. Questo non è un gruppo che ha bisogno di tanta roba, ma di lavorare e migliorare. Questo dipende da me".

Hanno influito le assenze: "L'interpretazione non è l'atteggiamento, ma alcune cose dovevamo svilupparle con velocità".

Galano è sembrato svogliato: "Ha giocato con l'antidolorifico perchè stamattina era bloccato. L'idea era di tenerlo fino a quando poteva darci una mano".

Sulla prestazione di Valdifiori: "E' stato uno dei migliori nonostante non ha giocato nel suo ruolo. Ha fatto una partita di altissima concentrazione e di qualità".

Pensa di cambiare modulo: "Sono aperto a tantissime cose e l'arrivo di nuovi giocatori ti porta a valutare nuove alternative".

Quando si prende gol non si riesce a reagire: "Qualche volta è andata meglio, come contro il Brescia. Molte volte dipende dall'avversario e dai momenti della stagione".

Sul mercato, la rosa è ampia, ha chiesto di sfoltirla: "Ci sono 5 cambi e molti turni infrasettimanali, situazione che ti porta ad utilizzare molti giocatori. Ci sono ragazzi che hanno bisogno di andare a giocare, ma avere qualche giocatore in più va benissimo".

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 17 gennaio 2021 alle 17:50
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print