I suoi ragazzi nel finale, con un Venezia ultra offensivo con cinque punte in campo, non riusciva a ribaltare (solo una volta lo ha fatto sprecando la palla del terzo gol con Brunori). «Non riuscivamo a ripartire perché sbagliavamo nei passaggi». Il cambio di modulo nel finale è parso una scelta conservativa: «Ho cambiato modulo perché Borrelli aveva speso molto, Busellato viene da un lungo periodo di inattività. Noi abbiamo l'arma di saper giocare a calcio, per questo sono tranquillo: so che i miei ragazzi danno il cento per cento sempre. In questa settimana c'è stata solo una piccola flessione nei risultati. La squadra, però, c'è e pedala. Io sono sereno». 

Sezione: News / Data: Dom 08 dicembre 2019 alle 15:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print