Anche Scognamiglio lavora da casa seguendo via Skype le indicazioni del preparatore atletico biancazzurro Cantarini. Un ragazzo solare come lui, campano di Gragnano, una delle capitali italiane della buona pasta, costretto ad allenarsi da solo. Strano, vero? «Certo, siamo abituati a vederci sempre,mi manca davvero tanto vivere lo spogliatoio - afferma il difensore, 23 presenze finora in stagione - . Ma con i miei compagni mi sento tutti i giorni, abbiamo dei gruppi whatsapp e ci teniamo compagnia. La cosa positiva è che io, come anche qualcun altro, posso stare molto più tempo con la mia famiglia. Ho due figli piccoli, una femminuccia di appena un anno e un maschietto di quattro: con loro la casa è sempre movimentata. La mattina mi dedico agli allenamenti di forza. Il pomeriggio cerco di tenermi attivo come posso, ho uno spazio in casa per gli allenamenti individuali. La sera inventiamo sempre qualcosa per intrattenere i bambini: giochi, cartoni, film, ma anche la playstation».

Sezione: News / Data: Ven 27 marzo 2020 alle 13:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print