Un finale così non meritava le porte chiuse. Il Pescara in svantaggio, con l'uomo in meno, all'89' pareggia i conti con un missile di Clemenza che s'insacca all'incrocio dei pali. Il Pisa è incredulo e spinge alla ricerca del disperato assalto finale, quello vincente. Che arriva al 94' con Soddimo, scatenando la gioia dei nerazzurri che sembravano dover bere l'amaro calice proprio in fondo a una gara ben gestita. 

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Sab 27 giugno 2020 alle 14:30 / Fonte: Tuttosport
Autore: Andrea Coppini
Vedi letture
Print