Maggioranza saldamente in pugno al presidente, seguito da Cimmav e Mesa con il 10% e un altro 10% suddiviso in piccoli azionisti, tra questi anche il vice presidente Gabriele Bankowski. “La società sta bene: è mio dovere far quadrare i conti e ci sto riuscendo. Non corriamo rischi”, ha precisato parlando dello stato di salute del Delfino a livello contabile e finanziario.

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Mar 11 giugno 2019 alle 11:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print