Passando all’aspetto tecnico, le caratteristiche di uno come Galano, esaltato nel Bari da un certo Antonio Conte, calzano a pennello non solo nel
4-3-3 di Luciano Zauri, "anche perché in carriera ho giocato sempre con questo modulo", ma anche nel 4-3-1-2, considerata la sua innata capacità di trasformarsi all’occorrenza in trequartista dietro le punte. "Sì, diciamo che sono un eclettico, ma l’importante per me è assecondare le richieste dell’allenatore, senza mai fare mancare umiltà e sacrificio. Io finora ho cercato di applicare sempre questi dettami, anche se non sono ancora riuscito ad arrivare in serie A. Ecco, mi piacerebbe riuscirci con il Pescara. Ci credo tanto e non a caso ho sottoscritto un contratto triennale. Ma la strada è ancora troppo lunga per fare questi discorsi, ora voglio vivere alla giornata puntando sempre al massimo".

Sezione: News / Data: Mar 10 settembre 2019 alle 19:00 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Andrea Coppini
Vedi letture
Print