Tre vittorie nelle ultime quattro partite con il nuovo sistema di gioco: difficile pensare che sia un caso. Al terzo tentativo Zauri sembra aver finalmente trovato la quadratura del cerchio. Meno attaccanti in campo, più gol realizzati. Più centrocampisti dai piedi buoni, migliore qualità del palleggio e migliore copertura degli spazi in fase difensiva. Eccolo il nuovo Pescara, che è diventato il miglior attacco del campionato proprio quando ha capito di non poter supportare tre punte e di dover, al contrario, sfruttare al meglio un centrocampo con tanti uomini, quasi tutti di buona tecnica e in grado di attaccare pericolosamente la porta avversaria. 

Sezione: News / Data: Lun 11 novembre 2019 alle 19:00 / Fonte: Il Messaggero
Autore: Andrea Coppini
Vedi letture
Print