«Pescara è una bella piazza e c’è un bel gruppo – le prime parole di Bredac’è solo da lavorare. La situazione non è semplice, ma vedo delle potenzialità che spero di riuscire a far emergere insieme con questi ragazzi». Breda ha convinto la società anche per la sua duttilità tattica. Il 3-5-2 il sistema di riferimento? «Dipende.ATerni giocavo con un 4-2-3-1, a Chiavari con il 4-3-1-2. Ci sono tante cose da valutare. Parlare di numeri è ancora presto».

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Lun 30 novembre 2020 alle 10:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print