E' Jagiello al 17' a portare in vantaggio il Brescia, approfittando di un assist di Bjarnason per battere Fiorillio con un gran destro da fuori a rientrare. Tegola per gli abruzzesi che al 40' perdono Ceter per infortunio, dentro Giannetti. Al 73' arriva la classica vendetta dell'ex: è Dessena, capitano delle Rondinelle per due anni, a dare il pareggio al Pescara con un tiro al volo in area dopo una deviazione di Mangraviti su tiro di Riccardi. Finale con l'ansia per Grassadonia, attimi di paura per il tecnico degli abruzzesi che sviene in panchina e viene soccorso mentre l'arbitro ferma la partita, poi l'allenatore riesce a rimettersi in piedi e a lasciare il campo sulle sue gambe accompagnato dai medici. Un punto a testa che non permette a nessuna delle due squadre di migliorare la classifica: Brescia che resta nono, Pescara penultimo.

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Dom 11 aprile 2021 alle 10:00 / Fonte: corrieredellosport.it
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print