Il Pescara perde contro il Cosenza e Gianluca Grassadonia alza bandiera bianca: "Chiedo scusa alla tifoseria, alla città e alla proprietà. Non siamo riusciti a tornare in partita. Sono deluso da me stesso. Ci metto la faccia, ma se non riesco a trasmettere il carattere da mettere in campo significa che non ne sono stato capace. Non abbiamo raggiunto la salvezza e dobbiamo prenderne coscienza. Ora dobbiamo salvare almeno la faccia e finire il campionato con dignità. E' stato grave subire due gol nel giro di due minuti".

Sezione: Primo Piano / Data: Sab 01 maggio 2021 alle 16:49
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print