Gianluca Grassadonia è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della delicata sfida contro il Brescia: "Non ci saranno Bocchetti, Drudi, Tabanelli, Balzano e Memushaj. Sono invece da verificare le condizioni di Omeonga, Galano, Rigoni e Bellanova che ha un problema all'adduttore che si porta dalla Nazionale".

Che partita sarà: "Troveremo una squadra galvanizzata perchè in corsa per i playoff, ma noi siamo il Pescara e abbiamo un grande obiettivo da raggiungere e lo faremo. Giocheremo per vincere pur sempre rispettando l'avversario. Siamo vivi anche se abbiamo poco tempo".

Sulle scelte: "Se Bellanova non dovesse recuperare allora ci sarà Guth".

Come avete lavorato in settimana: "Molto sul punto di vista mentale. Alcuni giocatori possono cambiare la gara e lo devono fare anche entrando in corsa. Noi dobbiamo migliorare nelle letture dei momenti della partita. Ma crediamo nella salvezza. Mi avete messo al palo per il cambio Machin-Bussellato, ma quello era un messaggio alla squadra per crederci".

Come si affronta il Brescia: "Dovremo essere bravi in tutte e due le fasi. Loro cercano di avere sempre il pallino del gioco e attaccano con molti uomini".

Si è rivisto finalmente il vero Capone: "Crede poco in se stesso e non si mette in discussione. Per me invece lui deve fare qualcosa in più e già si è visto qualcosa di diverso. Nel 4-3-3 lui è devastante".

Quanto è stato utile ritiro: "Molto, non possiamo permetterci di sbagliare. L'atmosfera è positiva, ma la prova arriva domani alle 14 in campo. Voglio salvare il Pescara, ci crediamo tutti, dal  Presidente ai magazzinieri. Abbiamo tutte le carte e le qualità per salvarci".

Sezione: Primo Piano / Data: Ven 09 aprile 2021 alle 12:49
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print