Ora che Giannetti ha finalmente debuttato in maglia biancazzurra, ed è disponibile, il Delfino non può più farne a meno. E non solo per una questione di gol, che l'ex punta di Cagliari e Salernitana non ha ancora ritrovato, ma soprattutto per il valore che una punta di ruolo può dare all'intera manovra. E alla sua pericolosità offensiva. Non è un caso che nell'ultima mezzora contro il Lecce il Pescara abbia creato più occasioni che nei sessanta precedenti e nelle sfide contro Frosinone e Venezia. Giannetti sa fare il terminale offensivo ed ha esperienza sufficiente quantomeno per tenere impegnate le difese avversarie. Così libera spazi per Odgaard e magari per gli inserimenti dei centrocampisti. La cronaca lo dimostra: con lui in campo il danese ha avuto la miglior palla gol della partita e Busellato ha trovato il gol del pari. Non sono casualità. 

Sezione: News / Data: Lun 01 marzo 2021 alle 10:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print