Luciano Zauri l’ottimizzatore. Zitto zitto, senza proclami, il tecnico esordiente in serie B pare abbia trovato la quadra. Infatti, il suo Pescara ha già sfatato tre storici tabù espugnando Cosenza, Ascoli e, sabato scorso, Empoli. Inoltre, per quanto certi dati possano sembrare attualmente effimeri, la squadra biancazzurra vanta il miglior attacco della categoria (22 reti) seppur orfano di Tumminello (rottura crociato, tornerà a primavera, ndc). Inoltre, in appena dodici giornate ha già varato tre moduli (ora è in uso il 4-3- 2-1), ma senza rinnegare i precedenti. Ad esempio al “Castellani”, così come aveva fatto contro il Pisa, nel momento del bisogno è tornato al 3-5-1-1. Della serie: non si butta via niente! Naturalmente Zauri, manco a dirlo, è un perfezionista. Non a caso, dopo aver rovinato il week end all’amico Cristian Bucchi, ci ha messo la chiosa: “ok il risultato, però non abbiamo ancora risolto tutti i problemi, ad esempio prendiamo sempre qualche gol che potremmo evitare”. Ora, detto che il gol di Dezi era in netto fuorigioco (almeno mezzo metro), fossero tutti così i problemi... .

Sezione: News / Data: Mar 12 novembre 2019 alle 16:00 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print