Si torna a parlare di calcio, anche se ancora non è stato deciso sull'eventuale ritorno effettivo in campo. Il diesse del Pescara Antonio Bocchetti è intervenuto a Rete8 facendo il punto sul Pescara di ora e del futuro. Sarà un mercato diverso per via del coronavirus che ha influito pesantemente sugli introiti di tutte le società e quindi anche sul Delfino. Si attendono novità per capire di quanto sarà il budget del Pescara, anche in virtù anche dei fondi che arriveranno dalla Lega. Ma le idee sembrano essere chiare, il Pescara non vuole smantellare la squadra.

La stagione del Delfino è stata contrassegnata da tanti infortuni che non hanno mai consentito prima a Zauri, poi a Legrottaglie, di poter testare la rosa al completo. Infortuni gravi e lunghi, come quelli di Balzano e Tumminello, a cui vanno aggiunti quelli di Pucciarelli, arrivato in biancazzurro e subito ko, oltre a Chochev che non è mai pervenuto. Molti elementi dello scorso mercato non hanno potuto mettersi in mostra e dimostrare il loro valore. Ma il Pescara ci crede e probabilmente darà alla maggior parte di loro una seconda opportunità.

Il Pescara proverà a trattenere in biancazzurro tutti i giocatori in prestito. Pucciarelli e Tumminello sono i giocatori principali su cui punta il Pescara che inoltre, farà di tutto anche per confermare Clemenza che ha avuto un buon impatto. Si parlerà poi anche di Bettella e Palmiero, giocatori apprezzati dalla società e verranno, probabilmente, rispedite al mittente le offerte per Zappa e Borrelli. Insomma, il Pescara non vuole ripartire da zero, ma costruire intorno ad una buona base solida quello che sarà il Delfino del futuro. Si punterà infatti ai giovani delle serie inferiori. Le risorse saranno meno rispetto alle precedenti stagioni e il Pescara puntare su giovani da valorizzare. Non sarà facile, ma in questo Repetto sa dire la sua. 

Resta da chiedersi chi allenerà il Pescara. Legrottaglie ha la stima del club e probabilmente resterà, ma anche lui dev'essere valutato. Il suo andamento non è stato continuo, cosi come quello di Zauri e di tutte le squadre di B in generale di questa stagione. Probabilmente Legrottaglie resterà e verrà valutato con la rosa al completo. L'ex juventino infatti non è mai riuscito ad allenare tutti gli effettivi e quindi ad averli a disposizione. Altra chance quindi per Legrottaglie, anche se non sono esclusi colpi a sorpresa.

Sezione: Editoriale / Data: Ven 01 maggio 2020 alle 20:43
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print