La rottura con Legrottaglie causata quindi da una profonda diversità di vedute tra allenatore e presidente (e dirigenti). Dopo Cremona, le interviste dei due erano diametralmente opposte, segno che qualcosa non stava più funzionando. Palmiero il pomo della discordia. “Vederlo fuori mi ha fatto arrabbiare – ha confermato Sebastiani – . Memushaj e Galano fuori ruolo? Non entro nel merito delle scelte, il tecnico è pagato per fare le sue, ma i giocatori vanno impiegati per le caratteristiche che hanno”.

Sezione: News / Data: Mar 07 luglio 2020 alle 11:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print