Intervistato da Pianetaserieb.it l’avvocato del Trapani Eduardo Chiacchio ha parlato del ricorso del club siciliano contro i due punti di penalizzazione che potrebbe rivoluzionare la classifica in zona retrocessione: “Non esiste alcuno scetticismo e non dimentichiamo che in primo grado le regioni del Trapani sono state parzialmente accolte e per questo si vive un moderato ottimismo. Rimanendo nella totale correttezza posso dire che il caso Trapani sia un unicum negli ultimi cento anni, solo l’influenza spagnola potrebbe aver avuto un impatto così violento come il Coronavirus. Detto questo il Trapani ritiene che questa fattispecie sia stata causata da un evento eccezionale e come tale debba essere valutata dagli organi di giustizia preposti, ribadendo la massima stima e fiducia nell’operato dell’organo di giustizia adito. - conclude Chiacchio – Noi puntiamo al riconoscimento delle cause di forza maggiore e all’annullamento della sanzione anche perché si parla di una parte dei pagamenti di febbraio effettuati con leggero ritardo. In subordine si chiede il riconoscimento delle attenuanti con la riduzione a un solo punto della penalizzazione inflitta”.

Sezione: Avversario / Data: Mar 04 agosto 2020 alle 14:30
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print