«La famiglia mi manca molto, ma non sono preoccupato. I miei mi trasmettono sicurezza, sono persone in gamba, che rispettano le regole – si apre con grande onestà Bettella – Non è facile stare sempre da solo, non sono abituato, ma purtroppo dobbiamo attenerci a quello che ci è stato chiesto».

Sezione: News / Data: Mer 25 marzo 2020 alle 12:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print