Un Pescara in maschera, e ancora imballato per via della dura preparazione, batte in amichevole 2-1 il Pineto (serie D), al termine di novanta minuti comunque godibili, e giocati in una serata molto calda. Luciano Zauri anche sulla riviera teramana ha proseguito gli esperimenti lasciando spazio un po' a tutti gli effettivi a disposizione. Il tecnico biancazzurro senza gli acciaccati Fiorillo, Campagnaro, Memushaj e Marras, oltre ai lungodegenti Melegoni e Chochev, nel primo tempo ha mandato in campo quella che per almeno otto undicesimi potrebbe essere quella titolare. Molto attivi soprattutto gli attaccanti, desiderosi di ben figurare al cospetto dei tifosi biancazzurri arrivati nella vicina Pineto per incoraggiare la squadra. In palla è apparso l'ultimo arrivato Brunori, all'esordio con la maglia del Delfino e che ha dimostrato già una buona intesa con i compagni di reparto Galano (molto mobile sulla fascia destra l'ex foggiano) e Tumminello, autore al 19' del gol del vantaggio abruzzese. La squadra di Zauri appesantita dai carichi di lavoro non appare come logico brillantissima, con Busellato e compagni alla ricerca della miglior condizione in vista della Coppa Italia e anche del campionato. Nella ripresa il tecnico biancazzurro lascia spazio a tutti i giocatori della panchina e proprio il bomber della Primavera Borrelli realizza a metà ripresa il gol della vittoria del Delfino.

La formazione - PESCARA (4-3-3): Kastrati (1' st Farelli); Balzano (1' st Vitturini), Bettella (1' st Ciofani), Scognamiglio (1' st Marafini), Del Grosso (1' st Elizalde); Palmiero (1' st Bruno), Busellato (1' st Selasi), Ventola (1' st Ndiaye); Galano (1' st Cisco), Tumminello (1' st Borrelli), Brunori (1' st Di Grazia). All.: Zauri.

Sezione: Primo Piano / Data: Lun 05 agosto 2019 alle 13:00 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Andrea Coppini
Vedi letture
Print