A metà campo, Machin o Maistro impiegati da mezzala sinistra (Tabanelli deve prima ritrovare la migliore condizione), con il compito di alzarsi alle spalle delle punte e inserirsi in zona gol. Non solo: per avere una fase di possesso più incisiva e determinante in attacco, Grassadonia chiede ai suoi due esterni di accompagnare, alternandosi e senza lasciare scoperta la difesa, il gioco della squadra nella metà campo avversaria. Per giocare con questa versione più sbilanciata in avanti, servono però due centrocampisti di sostanza e gamba, capaci di proteggere la difesa, tenere le giuste distanze tra i reparti e coprire rapidamente lo spazio da un'area di rigore all'altra. In questo, diventa indispensabile da qui alla fine della stagione la presenza di Max Busellato, giocatore che già nell'ultimo periodo dell'era-Breda stava dimostrando di essere in condizione sia fisica che mentale per affrontare un finale di torneo durissimo e in salita. Con lui, che potrebbe giocare centrale, dovranno sacrificarsi uno tra Memushaj (al rientro sabato prossimo, sarà un ex della partita) e Dessena. 

Sezione: News / Data: Mar 23 febbraio 2021 alle 12:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print