La vittoria interna con il Padova dà continuità all’importante successo ottenuto in Calabria contro il Crotone. Due vittorie di fila mancavano da quasi due mesi. Nelle ultime tre partite, due in trasferta ed una in casa, i ragazzi di Pillon hanno raccolto sette punti dei nove disponibili, segnando cinque gol e subendone solamente uno. Un bottino niente male che è valso ai biancazzurri il terzo posto in classifica, ad una lunghezza di distanza dal Palermo secondo e ad una di vantaggio sul Benevento, prossimo avversario del Pescara. La squadra sembra aver recuperato quella condizione mentale e fisica che aveva smarrito nelle prime uscite del 2019, rispondendo sul campo alle critiche di inizio anno. Ora però tocca al pubblico e all’ambiente rispondere presente. Il Pescara ha il secondo miglior rendimento interno del campionato dietro alla capolista Brescia, nonostante il supporto del pubblico non sia mai stato all’altezza delle potenzialità di questa squadra. La partita di martedì a Benevento sarà fondamentale, sia per la classifica sia per riportare allo stadio i tifosi e l’entusiasmo, due elementi ai quali il Pescara non può rinunciare se vuole puntare veramente in alto.

Sezione: Editoriale / Data: Dom 24 febbraio 2019 alle 16:45
Autore: Giacomo D'Intino
Vedi letture
Print