Queste le parole raccolte dai colleghi di trivenetogoal di Paolo Zanetti, allenatore del Venezia, dopo la vittoria con il Pescara“La partita è stata chiaramente di livello importante e il risultato parla chiaro. Abbiamo preso due pali e una traversa e abbiamo avuto un sacco di occasioni. La squadra ha avuto la giusta mentalità e ha voluto fortemente questi tre punti. É cambiata la concretezza, stasera è riuscito tutto, si sono sbloccati un po’ tutti. Non abbiamo fatto assolutamente nulla, con grande umiltà possiamo affrontare questo campionato essendo ambiziosi. Fra tre giorni si rigioca e non dobbiamo fermarci. È una questione di mentalità, lavoriamo tutti i giorni per quello che facciamo, non è sempre facile perché c’è anche l’avversario. Tutti avevano voglia di fare gol, la cosa che mi è piaciuta di più è stata la mentalità. Maleh era rimasto fuori per motivi di Covid, Aramu ha risposto benissimo come Fiordilino, oggi ci sono serviti i giocatori freschi. Eravamo partiti all’inizio facendo fatica a concretizzare poi ci siamo sbloccati e siamo andati a valanga. Questa squadra la sento mia e i ragazzi lo testimoniano tutti i giorni. Quando mi danno queste risposte significa che hanno creduto in quello che gli ho detto. Siamo in una fase ancora di conoscenza, ma iniziamo a capirci e questo va al di là del risultato. Ci vuole una crescita di mentalità come voglio io e vuole la società”

Sezione: Avversario / Data: Mer 21 ottobre 2020 alle 00:03
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print