Esulta l’Hellas che sbanca l’Adriatico e si ricandida per la Serie A. Ci pensa Samuel Di Carmine, con un rigore di precisione, il 10º gol in stagione, a decidere la sfida. Un pallone che pesava. Ma lui spiega a caldo com'è andata. "Era pesante, certo che lo era. Ma ringrazio Pazzini che mi ha lasciato calciare. Ci siamo guardati ed è bastato un gesto. Noi incompatibili? Piuttosto complementari. Stiamo giocando bene e dobbiamo continuare. Il Cittadella è un avversario complicato. Ma noi siamo venuti all’Adriatico per fare la nostra gara e stiamo bene. Ora dobbiamo restare concentrati".

Sezione: Avversario / Data: Lun 27 maggio 2019 alle 13:30 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Andrea Coppini
Vedi letture
Print