Nicola Legrottaglie ha le idee molto chiare: se si ripartirà si dovrà farlo in totale sicurezza: "Non capisco la fretta di ricominciare, bisogna essere seri. Noi siamo rimasti a casa, ma non tutti hanno rispettato le regole. Restare a casa non è facile, ma neanche impossibile. A me manca la famiglia, gli affetti, ma bisogna guardare avanti. Però voglio ringraziare tutti quelli che si sacrificano giornalmente, esponendosi anche al rischio del contagio, per aiutare gli altri. Voglio dire grazie ai medici, agli infermieri e al personale sanitario".

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 26 aprile 2020 alle 10:30 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print