Difficile investire oggi in pieno ritorno a gamba tesa della pandemia, che ha ridotto anche il valore globale della Delfino Pescara 1936 di 6 milioni di euro (a tanto ammonteranno le perdite alla fine di questa stagione a causa dei mancati introiti da biglietteria e sponsor allo stadio) ma il presidente Sebastiani avrebbe già trovato un’intesa di massima con i potenziali acquirenti, al momento ancora top secret. Si era parlato nientemeno che della famiglia Della Valle, che fino a qualche tempo fa era proprietaria della Fiorentina, ma lo stesso Sebastiani ha smentito.

Sezione: News / Data: Mer 14 ottobre 2020 alle 10:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print