Da quasi sette anni in riva all'Adriatico. La scelta di vita di trasferirsi a Pescara e la rinuncia ad un ricco contratto all'estero. Fiorillo è diventato capitano, leader, bandiera. Mai avrebbe immaginato di vivere da qualche mese con il fantasma della C sulle spalle. Adesso ci vuole coraggio. Quello che chiede Grassadonia. "Era tra gli aspetti più importanti fin dall'esordio a Frosinone. Adesso dobbiamo dare massima disponibilità al nuovo allenatore e velocizzare quelle che sono le sue richieste, perché il tempo è poco e abbiamo bisogno di far punti. Credo che abbiamo già dato grande disponibilità e siamo sulla buona strada". 

Sezione: News / Data: Lun 22 febbraio 2021 alle 10:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print