Su Omeonga, nuovo rinforzo del Pescara, c’è ancora quell’etichetta di mediano un po’ anarchico da staccare e gettare via: “Se sono indisciplinato? Non lo so, si vedrà sul campo. Ma se ho giocato 30 partite in B e oltre 20 in A, penso che un motivo ci sia – ha detto con orgoglio il classe 1996 che si è legato per tre anni al Pescara – . So che devo ancora imparare, soprattutto sul piano tattico. Sono venuto da Oddo per quello. Ogni giorno si può diventare migliori. Se tatticamente devo crescere, sono pronto. Starò sempre sul pezzo per dare il meglio di me. Ho sempre giocato sia da mezzala che da play. Ovunque il mister mi chiederà di muovermi, io lo farò. Vedo un gruppo molto carico e motivato, la società è sempre vicina. Ci sono le basi per far bene”.

Sezione: News / Data: Mer 16 settembre 2020 alle 10:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print