Prima di esonerare Oddo, la società vuole incassare l'ok dal suo possibile erede. Il ritorno di Pillon era una pista, ma l'allenatore si è accasato con la Triestina e ha risposto di no, alla fine si è scelto Breda. Altri Marco Baroni o Giampiero Ventura. Di Biagio è sempre in agenda. Bepi dalla sua Preganziol era in attesa, poi la Triestina. E ha dato il suo ok al club friulano, per raccogliere il posto di Gautieri. Per il Pescara, e per la B, Pillon era comunque disposto a tornare, troppo tardi. Sebastiani, già in estate aveva avuto un colloquio positivo con Ventura e non disdegnerebbe piazzare in panchina un mostro sacro per esperienza e per blasone in modo da placare i bollori dello spogliatoio e tracciare una linea precisa da qui al mercato e poi nel girone di ritorno. Individuato il sostituto, la società ha deciso di non dare l'ultima chance a Oddo: venerdì nel derby di Ascoli (con il rientro di Ceter in attacco), per cui l'allenatore pescarese avrebbe potuto anche salvare in extremis la sua posizione.

Sezione: News / Data: Dom 29 novembre 2020 alle 11:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print