“La cessione della società? Ci sto lavorando molto, ma il momento non è semplice – ha detto in tv Sebastiani – . Ci sono degli interessi importanti, ma, essendo trattative serie, non escono nomi e io non ne parlo. Chi saranno i futuri proprietari del Pescara? Gente esperta o neofiti? Nel calcio si entra o per salvare una situazione, come facemmo noi nel 2009, oppure se si è innamorati di questo sport. Poi ci sono i delinquenti, che sono solo di passaggio… I miei interlocutori non sono neofiti, nessuno lo è in questo sport. Ci sono sempre consulenti e referenti che conoscono questo mondo e sono vicini a chi vuole investire. Sto lavorando per trovare una soluzione: c’è il 50% di possibilità di chiudere. Se non ci fosse questa situazione generale, conoscendo i miei interlocutori, direi che saremmo al 99%. Ho dato anche la disponibilità a rimanere vicino a loro per sei mesi, per dirigerli nella fase iniziale e inserirli dentro la società, ma anche per offrire una garanzia. Poi, dopo sei mesi, dovrebbero proseguire con le loro gambe”.

Sezione: News / Data: Mer 14 ottobre 2020 alle 11:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print