In attacco, la situazione è complessa. Anche per Dionisi il Frosinone ha alzato il muero: Stirpe chiede una buonuscita di almeno 200mila euro per liberare il suo giocatore simbolo, in scadenza e ormai fuori dal disegno di Nesta. C’è anche l’ingaggio a rendere complicata l’operazione: l’ex Celano guadagna 450mila euro a stagione. Il Pescara, se riuscisse a prenderlo con un indennizzo minore al club di appartenenza, proverebbe a spalmare quest’ingaggio da A su due stagioni, inserendo anche premi a obiettivi per il 33enne attaccante reatino. Sebastiani intende arrivare pazientemente all’ultima settimana di mercato per forzare qualche operazione di mercato a suo vantaggio, come quelle con il Frosinone.

Sezione: News / Data: Lun 14 settembre 2020 alle 14:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print