Con il caldo e i tempi di recupero risicati, potrebbero essere avvantaggiate le squadre con una struttura fisica generale più leggera. «Dopo tanto tempo di stop, chi ha giocatori brevilinei avrà maggiori opportunità di partire veloce, ma anche la resistenza farà la differenza. Chi riuscirà di più a tenere l’alta intensità, nell’arco dei novanta minuti, potrà vincere le partite. Magari molti proveranno a dare tutto per trenta minuti, un tempo, poi il calo sarà inevitabile», ha detto Legrottaglie.

Sezione: News / Data: Dom 31 maggio 2020 alle 19:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print