La bussola che ha orientato fi nora il cammino del Pescara è sempre rimasta posizionata sull’obiettivo-salvezza, ma adesso potrebbe/dovrebbe cominciare ad indicare qualcosa di diverso. Lo dice la logica, cioè la classifica, perché se sei quarto e hai già battuto due corazzate come Benevento ed Empoli non puoi continuare a nasconderti. Ovvio che un terzo di campionato può dare solo informazioni sommarie, tuttavia è anche un lasso di tempo ragionevolmente sufficiente per capire se sei carne o pesce. Certo, la salvezza è il primo step, come dice Zauri, anche se fa venire l’orticaria al presidente Sebastiani (parole sue, ndc). Ovvio che quello tra allenatore e presidente è anche un gioco delle parti, pur essendo nella stessa famiglia ognuno tira l’acqua al suo mulino.

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Lun 18 novembre 2019 alle 09:00 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print