Difesa biancazzurra sempre bassa a protezione della porta: perché? “Nel primo tempo la squadra ha fatto per larghi tratti quello che avevamo provato, poi ci siamo abbassati ed era evidenti, come se pensassimo di poter portare a casa l’uno a zero. Abbiamo dato coraggio allo Spezia e quando ti porti l’avversario dentro l’area, poi può succedere di tutto. Il modulo? Non cambio, è la testa che conta e muove le gambe: bisogna essere veloci, analizzare le cose andate male, troppe purtroppo, e prepararsi al meglio per la partita della prossima settimana”.

Sezione: News / Data: Dom 20 ottobre 2019 alle 15:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print